La befana socialista!

Fra le mille befane possibili, quella che vi propongo è la Befana Socialista. Ci sarebbero tre desideri da sottoporre con fretta alla pregevole vecchietta: il primo è quello di infilare nel sacco una proposta di Sanna Marin, la più giovane premier Read more…


Se il garofano non appassisce.

Proviamo a dirlo in maniera chiara ed inequivocabile. Nella scorsa settimana il segretario regionale del mio partito, Luigi Incarnato, che spero (per lui e i suoi familiari) davvero riesca a dimostrare la sua estraneità ai fatti che gli vengono contestati, Read more…


Alle urne!

Fra nove domeniche si tornerà ad eleggere i consiglieri regionali della Calabria, la regione dove sono nato e tornato a vivere da due anni, e i consiglieri dell’Emilia Romagna, dove ho vissuto per undici. Sarà una tornata elettorale importante perché Read more…


La paura che brucia i libri ed innalza muri.

Fate bene a combattere le librerie, incendiandole; a spogliare le scuole e le biblioteche, non destinandovi fondi pubblici; ad avversare i teatri, lasciandoli morire lentamente per poi impiantare grandi magazzini. Fate bene ad insultare Liliana Segre, costringendola a vivere scortata; Read more…


Pertini e Renzi

Il mio primo problema da socialista è digerire la nascita di un gruppo in Parlamento assieme ad Italia Viva. Del resto non avevamo un gruppo parlamentare dalla dodicesima legislatura (1994-1996). In questo tormentato ventennio il numero di eletti non ha Read more…


Chi è fuori è fuori!

“Io sono convinto che sia venuta l’ora di levare alta ancora la fiaccola della Democrazia e che solo una campagna condotta con coraggio e chiarezza sotto questa insegna può oggi incontrare l’appoggio del paese.”


L’arco (incostituzionale) e le frecce.

Lasciamo perdere le frecce (sono una misura digitale di lunghezza, pubblicata da uno dei tre maschi alfa) e concentriamoci su un argomento un po’ meno maschio. Ci sono due leader di partito e un Senatore della Repubblica Italiana, che scelgono Read more…


I Salviniade (gennaio). Introduzione e prima impresa.

Dirò d’Orlando in un medesmo trattocosa non detta in prosa mai, né in rima:che per amor venne in furore e matto,d’uom che sì saggio era stimato prima; Non si può tacer delle gloriose vicende di un eroe! Del resto un Read more…


Il brand della III Repubblica

Ciò che più mi irrita della giornata successiva alle elezioni, oltre a Mentana ancora in piedi mentre io sono cadavere da divano, è l’idea di dover riferire ogni scelta al pari e dispari di chi vince e chi perde. Non Read more…


Spiritus durissima coquit

Finita. E’ quasi finita. Ancora qualche giorno e forse sarà quasi finita. Chi scrive non verrà eletto, ma spera sino all’ultimo di poter essere almeno un elettore. Dopo lo scioglimento delle Camere da parte del Presidente Mattarella, ci si aspettava Read more…