Il sabato del villaggio del 4 luglio 2020

Non posso che ringraziare Antonello Fazio per questo avventuroso viaggio che ha raggiunto quota 34. Trentaquattro giornate, più questo ringraziamento, consacrate alla scrittura destinata al sabato. Ho provato a raccontare un episodio significativo del mio sentire settimanale, guardando alle gazzette Read more…


Il sabato del villaggio del 20 giugno 2020

Dal 5 marzo al 4 maggio scorsi i cittadini italiani, in nome del sacrosanto diritto alla salute, hanno accettato gravi limitazioni alle proprie libertà personali. Lo si è fatto in ragione della più severa crisi sanitaria dell’ultimo secolo, per difendere Read more…


Il sabato del villaggio del 16 maggio 2020

Avevamo studiato per l’aldilàun fischio, un segno di riconoscimento.Mi provo a modularlo nella speranzache tutti siamo già morti senza saperlo. E. Montale Tenere i piedi ben piantati fra radici del male è stato il mio modo per comprendere questo strano Read more…


Il sabato del villaggio del 2 maggio 2020

Sembra di stare sulle montagne russe, eppure le luci dei giostrai sono spente da oltre 60 giorni. Se fosse stato un inizio di maggio come tanti altri, forse avremmo trascorso qualche ora della giornata al Luna Park, guardando i nostri Read more…


Una postilla al monologo sull’utilità dell’arte di Stefano Massini

Stefano Massini è un eccellente scrittore. L’ho incontrato in fabbrica con 7 minuti, ritrovato con Dizionario inesistenza e in questi giorni è confidente de’ Lo stato contro Nolon, avuto grazie ad un prestito di Rosa Maria, che si occupa di Read more…


La buona condotta, il sabato del villaggio, la prefigurazione della fine e il sei politico.

Quello di oggi è uno strano incrocio: un impasto che mette assieme due farine, che ormai uso due o tre volte a settimana da un paio di anni (La buona condottae Il Sabato del villaggio) e che prometto smetterò di impastare Read more…


Il sabato del villaggio del 14 marzo 2020

È l’Italia del contagio, delle esigenze lavorative, dei non frequentate luoghi affollati, delle guardia medica, dei pronto soccorsi sempre meno pronto e pure soccorso di molti, dei pediatri,  del coronavirus, della salute dei latini e delle lingue più prossime, dell’impossibile comfort Read more…


Il sabato del villaggio del 29 febbraio 2020.

Una donna che stimo molto nei giorni scorsi ha scritto che forse dovremmo smettere di parlare di argomenti imposti dalla televisione e dai social media.  Ha certamente ragione lei: la tastiera del cronista non aiuta a comprendere il mondo e Read more…


La luce cavernosa. Parte III

Un anno fa ci ha lasciato il Professor Livio Sossi, docente di Storia e Letteratura per l’Infanzia all’Università di Udine e all’Università del Litorale di Capodistria (Slovenia). La sua prematura scomparsa, oltre ad essere motivo di personale dolore, è una ferita profonda per molti autori, Read more…


Il sabato del villaggio del 15 febbraio 2020

Non avrei mai immaginato di dover scrivere un necrologio questo sabato, ma il patto stretto per questa rubrica era quello di raccontare in tono minore la musica della settimana.  Non si tratta di celebrare la grandezza di un artista, o Read more…