Il Diario dei Fantasmi. A Caccia di una messinscena. Parte I/6

C’è uno sguardo da nessun luogo che, come uno spettatore ideale, onnipresente e muto, sorveglia e muove i fili delle tante anime di Questi fantasmi, dei loro destini, delle loro inquietudini, della loro impossibile comunicazione. È lo sguardo del Professor Santanna, che, nell’opera Read more…


Il Diario dei Fantasmi. A Caccia di una messinscena. Parte I/5

PASQUALE (Pasquale, beatamente seduto fuori al balcone di sinistra, ha disposto, davanti a sé un’altra sedia con sopra una guantiera e una piccola macchinetta da caffè napoletana, una tazzina e un piattino. Mentre attende che il caffè sia pronto, parla Read more…


Il Diario dei Fantasmi. A Caccia di una messinscena. Parte I/4

Perché i Fantasmi sono sempre associati a qualcosa di negativo? Io piuttosto li assocerei a qualcosa che c’è, ma non si vede, e proprio perché non si vede, proprio perché ha contorni sfocati e non chiari, i fantasmi finiscono per Read more…


Il Diario dei Fantasmi. A Caccia di una messinscena. Parte I/3

Ci sono fantasmi che girano di domenica mattina. Dispettosi Munacielli che interloquiscono con i vivi, ma continuano a guardare fra le carte di chi non c’è più. Una messinscena in molte occasioni è un commercio con e ombre.


Il Diario dei Fantasmi. A Caccia di una messinscena. Parte I/2

In genere, quando si parla di fantasmi, la prima domanda è: ci credi o no? E subito si creano gli schieramenti, i partiti. Eh, sì, certo. Io li vedo…ma va, solo i bambini ci possono credere e le persone ingenue, Read more…


Il diario dei Fantasmi. A caccia di una messinscena. Parte I/1

Inizio con oggi un piccolo esperimento di scrittura/lettura/mediazione. Qualcosa che non saprei ben definire e che mi piacerebbe fosse plurale.  Inizio, anche se mi piacerebbe dire iniziamo con una aspirazione ad andare oltre se stessi, oltre il personaggio, con la Read more…