La buona condotta del 13 marzo 2020

Devo a Francesco Marco Scuderi, fratello del mio carissimo amico Salvatore, un sincero ringraziamento per aver tenuto un volume abbastanza alto del suo giradischi da far arrivare fino al piano di sotto le note di chi sarebbe diventato, con il tempo, un mio idolo musicale: Pino Daniele.

Mentre frequentavo il biennio della scuola superiore (pure i professori hanno avuto 15 anni), fra cotte, scherzi e sputi, che allora il Coronavirus non ci preoccupava, scoprivo la musica di un cantautore napoletano, scomparso purtroppo nel gennaio del 2015.

Erano momenti di feroci avventure e di grandi cadute. Tutto quel periodo, appeso a ricordi che hanno segnato la mia carta d’identità, suonava e suona ancora con questo disco.

A risentirlo oggi, Vai mo’, l’album della mia giovinezza, è rimasto lo stesso. Dentro c’è tutto il menefreghismo, l’amore, l’indecisione e la malinconia, la notte e il vento di quelle giornate in cui l’unica cosa che si desiderava era uscire di casa.

Solo cose belle, ragazzi. Finirà e sarà festa.

Brani

Ascoltate l’album e ditemi cosa ne pensate…

65 Replies to “La buona condotta del 13 marzo 2020”

  • Ho sentito l’album e devo ammettere che questa musica è rimasta nel tempo come un pennarello indelebile. È proprio vero che la musica ti aiuta nel momento del bisogno: cantanti di tutti i generi musicali sono uniti per darci speranza e per dirci che tutto questo finirà e sarà ancora più bello poterci riabbracciare.

  • Beh, per quanto poco io abbia ascoltato Pino Daniele, credo che era un artista che sapeva fare musica. La musica è una delle cose più belle che c’è perché lascia ricordi indelebili e scrive nel futuro momenti indimenticabili che possono essere belli o brutti. La musica secondo me è un modo per affrontare molte situazione, tira su il morale e quant’altro. Io ascolto molto la musica, il genere bhe dipende dalle situazioni, ma credo sia una cosa straordinaria una cosa che se non ci fosse andrebbe inventata all’istante.

  • Io, ascolto un genere Napoletano “pesante”. A molte persone non piace perché è detto “grezzo”, ma fortunatamente la musica è una cosa personale e non tutte le persone possono ascoltare lo stesso genere di canzoni.

  • Tra i brani di VAI MO’, “un giorno che non va” lo facciamo nostro come incoraggiamento:
    “e tu respira forte e passerà
    perché è solo un giorno
    Un giorno che non va”

  • Il brano che mi ha colpito di più è stato “Notte che se ne va”. Non ho fatto altro che rivedere nella notte di Pino Daniele, questo brutto periodo che stiamo passando e che sembra non finire mai.

  • Ascoltando alcuni brani di questo album “Vai mo’” di Pino Daniele, mi sono resa conto che somiglia in parte al genere di musica che ascolto io. Ovviamente gli anni trascorsi, hanno modificato alcuni aspetti di questo genere.

  • Penso che la musica sia molto importante nella nostra vita perché ci aiuta ha superare dei momenti difficili. La musica, inoltre, è un potente strumento per ricordare.

  • Bellissimo album! Testi molto significativi che formano un legame tra lui e la sua terra: blues d’anni 80.
    I miei genitori me ne hanno fatta innamorare fin da piccola, non solo di quest’album, ma di Pino Daniele stesso. Oggi si tende a non ascoltare spesso questo genere, ma credo che tutti almeno una volta dovrebbero provare a disintossicarsi dalla trap..

    • Sono felice del fatto che ragazzi così giovani, come voi, possano amare questo genere musicale e questo autore.

  • Penso che quest’album è bellissimo, non sono come le solite canzoni senza significato. Canzoni come quelle di Pino Daniele non le ho mai ascoltate: mi piacciono e mi danno forza di andare avanti.

  • A volte le parole di un testo musicale possono rappresentare i nostri stati d’animo e quindi mostrare la nostra giovinezza, la nostra malinconia o la nostra indecisione. Inoltre una canzone può esserci di conforto in una giornata in cui non si può uscire, soprattutto in momenti come questi, per distrarsi da tutto ciò che sta succedendo.

  • Per me Pino Daniele è stato un grandissimo cantautore perché ascoltando ancora oggi qualche sua canzone mi regala brividi. Io sono un ragazzo che ama le canzoni anni 70/80.

  • Secondo me questo album che ho ascoltato è molto interessante, perché trasmette valori importanti.

  • Quello di oggi è un articolo particolare in quanto Pino Daniele mi ricorda molto l’infanzia. Alle elementari infatti il mio migliore amico che faceva il corso di chitarra mi aveva parlato di questo cantautore e poi tramite mio padre ho conosciuto meglio le sue canzoni. Conoscevo quest’album e ci sono canzoni che risento ancora oggi. La mia preferita è “Ma che ho”; perché sopratutto in questo periodo l’ascolto spesso in quanto mi rivedo nella frase “di chi disse tornerò, l’aspetti o no”. Purtroppo sono tante le persone che nella mia ancora breve vita mi hanno promesso di tornare ma non l’hanno mai fatto e io lì ad aspettarli. Molto bella è anche la canzone “Ma che te ne fotte”; frase che ritorna spesso nelle mie giornate. Si perché a volte è molto più facile lasciare perdere una situazione pur di non affrontarla di petto. Sono rimasto molto colpito di questo articolo… le canzoni di Pino faranno sempre parte di me.

  • Io conoscevo una solo una canzone di Pino Daniele la famosissima “Napule È”, canzone dove si parla dello splendore e della sporcizia della sua città natale. La metafora in cui si paragona Napoli ad una carta sporca mi ha fatto capire per paradosso lo splendore di Napoli.

  • Secondo me Pino Daniele è uno fra i più grandi artisti Napoletani. La canzone che più mi ha colpito ascoltando l’album è YES I KNOW MY WAY e mi ha colpito perché questa canzone parla delle scelte da fare nella propria vita .

  • Ami piace Pino Daniele e le sue canzoni. In questi brutti momenti rafforza lo spirito.

    • Pino Daniele è stato un grande cantautore. Bisogna ascoltare tutte le sue cose, specialmente quelle dei primi anni di carriera.

  • Ogni persona vive a modo suo l’adolescenza tra scherzi e innamoramenti (sputi forse no), ma l’importante è sapere che ogni persona viene segnata dall’adolescenza.

  • Pino Daniele secondo me è uno dei cantautori più bravo grazie anche ai suoi pezzi come “Napule è” e “Je sò pazz”. brani che grazie ai miei genitori ho conosciuto e apprezzato molto perché mi hanno fatto capire cosa è il vero amore verso la propria città.

  • Ormai, noi giovani di oggi abbiamo uno stile di musica , diciamo quasi del tutto diverso da quello dei anni ’90. Oggi esistono molti altri generi di musica, tipo la Trap. Ma anche una cosa che da la maggior parte di noi giovani non viene più usato è il giradischi.

  • Leggendo questo testo ho riflettuto molto sull’importanza della musica. La musica è qualcosa si indelebile; canzoni che ci sono piaciute quando eravamo piccoli, forse continueranno a piacere anche dopo e ci riporteranno indietro nel tempo. Pensare una vita senza musica è impossibile. La musica è evasione da tutto ciò che ci circonda, ci fa riflettere e ci permette di restare soli con noi stessi. Oggi rispetto a qualche anno fa, la musica si è “evoluta”, dando spazio a nuovi generi musicali, ma ci sono degli artisti che non tramonteranno mai, come Pino Daniele che, con i suoi brani, ha segnato la storia della musica.

  • Nonostante inizialmente pensavo non mi potesse piacere un album piuttosto lontano dai miei gusti musicali, devo dire che invece mi sono ricreduto. L’autore esprime tutti i sentimenti che ha provato e che provava mentre scriveva e cantava, e ciò rende la musica più piacevole, avendo un significato più profondo di quello che può sembrare.

  • Diciamo che spesso e volentieri ascolto musica napoletana, mi piace molto e possiamo dire che è un genere che mette subito allegria, non ho ascoltato molto Pino Daniele ma dall’album che ci avete consigliato voi ho capito che è un grande artista, questa è musica che rimane nel tempo non come quelle che noi ragazzi ascoltiamo sempre.

    • Pino Daniele è certamente un’artista che resterà nel tempo, ma credo che anche una parte della vostra musica resisterà all’ingiuria degli anni.

  • Penso che Pino Daniele sia stato un grande cantante ed io ascoltando ancora adesso le sue canzoni penso che sia il migliore.

  • Ho ascoltato tutto l’album e mi ha piaciuto moltissimo.
    Non so dire quale brano mi sia piaciuto di più, ma una cosa certa è che l’album merita attenzione.

  • Non ascolto spesso questo genere di musica, ma i testi di Pino Daniele mi sono sembrati molto significativi: a volte le canzoni ci salvano dai momenti più cupi .

  • Conosco Pino Daniele sin da bambina, essendo un cantante amato da mia madre. E’ stata lei che mi ha trasmesso questa sua passione; inoltre la mia famiglia è per metà napoletana quindi ho un particolare attaccamento a questa città e alla sua musica. Cantante davvero eccezionale.

  • Le canzoni contenute in questo album sono diverse da quelle che si ascoltano oggi, ma la musica rimane sempre un mezzo per superare brutti momenti.

  • Secondo me pino Daniele è un grande autore, e non nego che anche io a volte lo ascolto. Ha scritto e musicato tante belle canzoni ad esempio “Je so’ pazzo”.

  • Penso che la musica sia molto importante nella nostra vita perché ci aiuta a superare momenti difficili.

  • Penso che la musica sia molto importante nella nostra vita perché ci aiuta a superare i momenti difficili.

  • La musica di oggi non è sicuramente come quella di una volta, ma nello stesso modo ci aiuta a passare momenti brutti e ci rallegra le giornate.

  • Io a volte ho ascoltato dei brani di Pino Daniele, e a dire la verità sono stato davvero colpito dalla sua bravura, ma la bravura conta tanto quanto la canzone rimane nella mente e nel cuore di chi ascolta. Queste canzoni non finiranno mai.

  • Non conoscevo molto la musica di Pino Daniele, conoscevo soltanto una sua canzone “Napule é”. Ho colto l’occasione per ascoltare l’album che ci avete proposto e mi è piaciuto molto.

  • Pino Daniele é sempre stato uno dei miei cantautori preferiti. Ricordo che da piccola insieme a mio padre ascoltavo la sua musica alla radio, oppure quando papà metteva i cd in macchina durante un viaggio. Sono molto affezionata alle sue canzoni perché quando le ascolto penso a quanto Pino sia stata una persona umile, buona, gentile e disponibile. Le canzoni che amo di più di Pino sono Napule é e Occhi che sanno parlare .

  • Pino Daniele è stato uno dei più grandi cantautori italiani, io non lo conosco bene, ma so che era legato tantissimo alla sua terra infatti una delle sue canzoni tra le più belle è Napule E’. Purtroppo è scomparso troppo giovane, ma ha lasciato un ricordo indelebile a chi piace la musica napoletana.

Comments are closed for this post.