La buona condotta del 26 settembre 2019

Non ci sono più le mezze stagioni!

Mi era capitato lo scorso anno di scrivere, o forse avevo solo pensato di doverlo fare, a proposito della manifestazione Fridays for Future.

Quello che ricordo con esattezza è la nota dell’allora Ministro Bussetti, che aveva invitato gli studenti ad andare regolarmente a scuola, incoraggiandoli alla buona condotta iscritta nei margini della frequenza. Nella mia scuola la manifestazione era passata del tutto inosservata e Greta Tumberg si era ritrovata sola con i suoi cartelli. I miei studenti, insolitamente tutti presenti, non presagivano catastrofi di sorta.

Nei giorni scorsi, il neo Ministro Lorenzo Fioramonti, a cui da questo blog auguro un buon lavoro, ha emanato una circolare di segno opposto, invitando le scuole ad accettare come giustificazione la partecipazione alla manifestazione del prossimo 27 settembre.

Le polemiche non sono mancate nemmeno in questa occasione, la solita cronaca politica ha annotato sui gazzettini i favorevoli e i contrari, spingendo tutti verso i poli opposti.

La sfida fra apocalittici ed integrati è destinata a continuare, io pur partecipando allo sciopero di domani mi sento di non dover aggiungere parole a quelle che campeggeranno domani sugli striscioni.

Su certe cose è meglio non dar lezioni di buona condotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *