La buona condotta del 9 giugno. In versione sindacale.

Nella mia provincia, quella di Cosenza, pare non arrivi da tempo la Gazzetta Ufficiale. Sarà per questo, che le leggi, sempre più timide e claudicanti, non hanno possibilità di essere lette e conosciute.

C’è un ufficio, a Cosenza, in via Romualdo Montagna, al numero 13, che sembra essere disabitato. Uno di quelli in cui le voci paiono disperdersi in cavità sconosciute, buchi neri sospesi fra le brutture architettoniche di finestre mal disegnate e i pc non funzionanti. Un ufficio, dove persino gli ispettori ministeriali devono registrare il silenzio di innocenti messi definitivamente a tacere.

In altri uffici dello stesso palazzotto, dove non si parla il greco, è impossibile trovare altre lingue più chiare. Le più semplici operazioni sono state dimenticate e la matematica vive gli stessi disagi della lingua, che comincia a chiedersi cui prodest.

E’ un luogo, insomma, dove pare non sia più possibile leggere, scrivere, parlare, far di conto, un luogo che forse troverà spiegazioni più colte nel capitolo sul medioevo ellenico.

Non si comprende, come si possibile non sapere il dato concernente l’organico di diritto delle scuole secondaria di secondo grado della provincia, pur avendo già comunicato un esubero del personale di oltre 200 unità.

Alle elementari, la brava maestra, avrebbe così formulato il problemino.

Un contadino ha 500 uova, nottetempo (che queste cose avvengono sempre nottetempo) 200 vengono rubate da una faina ministeriale. Quante uova restano al contadino?

I bimbi avrebbero prontamente risposto.

Ah, dimenticavo, nel furto, la faina, ha rubato tutte le cattedre delle scuole serali e delle sedi carcerarie. Un furto, che non è solo un ladrocinio, ma un attentato ad un paio di diritti costituzionali: il diritto allo studio e quello alla rieducazione. (art. 34, comma 3, e art. 27, comma 3).

Sarà per questo che la risposta tarda ad arrivare?


SINDACATO AUTONOMO DI BASE

ATTO DI SIGNIFICAZIONE E DIFFIDA, NONCHE’ RICHIESTA DI CHIARIMENTI PER

ISCRITTO, AI SENSI DEL COMBINATO DISPOSTO L. 241/90 – D.P.R. 184/06

OGGETTO: RICHIESTA DI PUBBLICAZIONE URGENTE DELL’ORGANICO DI DIRITTO

DOCENTI, SCUOLA SECONDARIA DI 2° GRADO.

Preg.mo Dirigente ATP di Cosenza,

lo scrivente prof. Giovanni Fiorentino, segretario generale del S.A.B., a nome e per conto degliiscritti e di tutto il personale docente, educativo ed ATA titolare nella provincia di Cosenza, chiede alla SV delucidazioni in materia di mancata pubblicazione dell’organico di diritto del 2° grado.

PREMESSO CHE

a tutt’oggi non risulta pubblicato e pervenuto da parte dell’ATP di Cosenza l’organico docenti per lascuola secondaria di 2° grado; dal giorno 25/05/2019 al 28/05/2019 sono stati dichiarati in esubero oltre 200 docenti titolari scuola secondaria di 2° grado, costretti a produrre domanda di mobilità; la funzione SIDI è stata chiusa il giorno 29/05/2019; i suddetti docenti non hanno avuto i cinque (5) giorni a disposizione, con decorrenza dalla notificadella soprannumerarietà, per produrre la domanda di mobilità come previsto dall’art.19 comma 5 del CCNI vigente, ma nettamente meno, addirittura in alcuni casi gli stessi hanno dovuto redigere la domanda di trasferimento all’atto stesso della notifica, con grave pregiudizio alla corretta e attenta compilazione della stessa;

alle ore 11:00 del giorno 29/05/2019 è avvento un sit-in autorizzato dagli organi competenti c/o l’ATP di Cosenza e il segretario generale del S.A.B. prof. Giovanni Fiorentino è stato ricevuto, insieme ai rappresentanti di altre sigle sindacali e alla docente Rino Franca Antonella promotrice del sit-in nonché iscritta del S.A.B., dal funzionario dott. Giosuè Marino, al quale è stata espressa la necessità di ricevere da parte dell’ATP di Cosenza la determinazione analitica dell’organico di diritto con i dati relativi alla formazione delle classi e al numero degli alunni iscritti nei corsi serali e nelle scuole carcerarie, per come prevede un iter normale di proficue relazioni sindacali; il funzionario dott. Giosuè Marino si è riservato di inviarlo ai rappresentanti sindacali dopo un paio di giorni in quanto la tempistica della chiusura della piattaforma SIDI non consentiva l’invio nella stessa giornata; inoltre comunicava ai presenti che i docenti in esubero nel 2° grado, in data 29/05/2019, da circa 300 erano diventati 214, di cui 111 nei corsi diurni e 103 complessivi tra corsi serali e corsi carcerari i quali, secondo quanto affermato dallo stesso, sarebbero stati utilizzati in organico di fatto, risultato che comporta la perdita della titolarità sulla scuola di origine.

CONSTATATO CHE

la sistemazione in organico di fatto dei predetti docenti risulterebbe essere una cura palliativa deldanno oggettivo subìto, in quanto costretti a presentare domanda di mobilità con una tempistica non conforme all’art.19 comma 5 del CCNI vigente;

VISTE LE PREMESSE

Con la presente, CODESTA ORGANIZZAZIONE SINDACALE S.A.B.

INVITA

LA SV ILL.MA a fornire con urgenza L’ORGANICO DI DIRITTO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI2° GRADO attraverso la pubblicazione sul Vs. sito Istituzionale, in quanto ad oggi non risulta ancora essere presente, nonostante la chiusura della specifica funzione al SIDI risulta effettuata a far data dal 29/05/2019 e

DIFFIDA

Codesta Amministrazione a provvedere a quanto richiesto con la massima celerità e comunque entro e nonoltre il perentorio termine di tre (3) giorni a partire dalla ricezione della presente, in considerazione del fatto che l’organico di diritto doveva essere già stato pubblicato sul Vs. sito Istituzionale, così come avvenuto per gli ATP delle altre province.Si fa richiesta per iscritto, ai sensi del combinato disposto di cui sopra delle motivazioni inerenti alla mancata pubblicazione dell’organico de quo e dei tempi previsti per provvedere a tale adempimento. Infine si fa

ESPRESSO PREAVVISO

che si provvederà ad adire le vie legali se dovesse persistere la mancata pubblicazione dell’organicorichiesto, al fine di tutelare tutto il personale docente, educativo ed ATA titolare nella provincia di Cosenza, sottolineando la grave inottemperanza perpetrata a loro danno. Fiducioso in una risoluzione immediata del problema sopra descritto, lo scrivente resta in attesa di un Vs. riscontro positivo.

Distinti saluti.

Cosenza lì 04/06/2019 F.to

Prof. Giovanni Fiorentino

Segretario Generale S.A.B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *